top of page
  • Anna

Esperienze friulane all´estero


Per chi come me non lo sapesse, le associazioni dei co-regionali all´estero sono ben 7.


Friuli nel Mondo ha coordinato l´organizzazione di un ciclo di seminari allo scopo di riunire alcuni dei "giovani" emigrati in giro per l´Europa. Il secondo incontro, a cui ho partecipato, era a Udine il 10 e 11 dicembre 2021, alla Dacia Arena meeting center.

"Incontrando e coinvolgendo esperienze" era il titolo del seminario sull’emigrazione dei giovani corregionali in Europa. L´obiettivo all´inizio non mi era ben chiaro, e mi ponevo qualche domanda del tipo

- Ma in Europa le associazioni servono?

- Perchè 7?

- Come mai vogliono coinvolgere chi come me non fa parte di nessuna associazione?

E via dicendo.


Vorrei raccontare cosa è stato per me questo evento che è durato solo un giorno, ma si protrae nella mia testa da quando è successo.



Eravamo poco piú di una trentina, in troppi per riuscire a conoscere tutti. Io sono timida ma chiacchierona, che forse in questi eventi è un´accoppiata positiva, visto che sorrido a tutti (a volte troppo e sembro poco sveglia!), e tendo a fare conversazioni "vere", non superficiali.


Ecco, durante questa bella giornata ho potuto parlare con quasi metá dei partecipanti, anche se con alcuni solo per pochi minuti.


Che bello avere a che fare con persone nuove, che però capiscono al volo perchè il tuo cane si chiama Frico!!


Abbiamo parlato degli aspetti professionali di vari settori, dell´essere donna e avere un´ottima carriera, di maternità e paternità, di studi universitari non equipollenti e del sogno nascosto di tornare, o dell´imminente rientro. Così, tutto d´un soffio, per poi passare a ricordare a voce alta cosa quanto sono diverse Pamplona e Salamanca, e di come la Spagna sia accogliente per molti friulani. Ho anche potuto parlare del Lussemburgo, dei mercatini di Natale e di Belval, e di tutte le cose che non mi mancano dell´Inghilterra :) E poi dei nostri paesi, dei parenti, dei figli trilingue, di scienza e di comunicazione. Dovrei addirittura partecipare ad un podcast sul Tagliamento (non vedo l´ora!) per raccontare ricerche e sentimenti, in modo che come una sglavare arrivino saltellando fino in Australia.


Alcune delle tante storie le potete ascoltare anche voi tramite questi link (ci sono anche io!):

https://www.youtube.com/watch?v=aTZ5lbcCbPY

Qui alcune testimonianze durante la giornata stessa:

https://www.youtube.com/watch?v=TZvgfruckEU



Nel corso dell´evento abbiamo tutti avuto un piccolo spazio per parlare, in una formula forse un po´ rigida, ma che ha permesso a tutti di presentarsi e dare il proprio contributo. L´organizzazione ha funzionato perfettamente, e sia Friuli nel Mondo che Udinese Calcio hanno fatto un ottimo lavoro per metterci a nostro agio. Prima abbiamo ascoltato contributi sulla situazione dell´emigrazione friulana di oggi, poi abbiamo proposto le nostre idee per il ruolo dell´"associazionismo del futuro". Io ho parlato del questionario sul Tagliamento, dei 250 friulani che hanno risposto dall´estero. Avrei voluto recitare alcune frasi delle domande a testo libero, magari la prossima volta.


Alla fine abbiamo anche seguito la partita dell´Udinese contro il Milan, e abbiamo potuto apprezzare il nuovo stadio Friuli (...Dacia Arena, per chi non se ne fosse andato nel 2007!).


Selfie in panchina :) con il bellissimo slogan "la passion e je le nestre fuarce" sullo sfondo


Ho parlato con persone con cui ho molto in comune. Ho visto foto di Bierhoff alle pareti, e ho ricordato i tempi delle medie, i miei compagni di classe con cui ci divertivamo tantissimo, le figurine di Amoroso, il mio astuccio colorato...


Mi rimangono tante idee e tanta voglia di rivedere chi ho incontrato su questo cammino nuovo e vecchio. Un tuffo nel passato e una scalata per il futuro, per aiutare chi all´estero ci deve ancora andare.






0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page